benvenuto nel nostro sito !

Durante il nostro viaggio di nozze negli USA abbiamo realizzato questo blog. Abbiamo raccontato giorno per giorno i nostri spostamenti, le tappe e le esperienze di questo incredibile viaggio. Mettiti comodo e parti dal primo post e poi sfoglia l'archivio ed immergiti nei nostri viaggi! :)

August 29 2009

Giorno 8: Boston

Tagged Under : ,

Da USA 2009 – 8 – Boston

USA 2009 – 8 – Boston

Oggi dedichiamo tutta la giornata alla visita di Boston. Si tratta di una città che ha fatto la storia degli USA e per questo ha numerosi edifici storici all’interno. La conformazione della città è tipica di una città europea, con, al centro della città, la piazza e gli edifici pubblici.

E’ interessante notare che a Boston esiste un percorso pedonale chiamato “The freedom trail”. Questo percorso è segnato con una linea rossa che attraversa i punti più belli della città. Perciò, per visitare Boston, seguiamo la linea rossa sul pavimento. Concludiamo il percorso a metà pomeriggio.

Il tempo comincia a farsi brutto, così concludiamo la giornata rilassandoci al grande centro commerciale “Cambridgeside Galleria”.

August 28 2009

Giorno 7 – Cape Cod, Provincetown

Tagged Under : , ,

Da USA 2009 – 7 – Cape Cod, Provincetown

La giornata di oggi la dedichiamo a visitare la parte orientale della penisola di Cape Cod. Questa zona è famosa anche per i bellissimi fari dislocati nel territorio. Visitiamo quello di Chatham e poi, salendo, quello di Nauset.

A Nausolet troviamo un altra cosa da vedere. C’è la France Cable Hut, cioè una delle primissime stazioni di trasmissioni telegrafiche del 1891. In particolare in questa stazione era collegato un cavo lungo 2242 miglia nautiche che collegava la Francia.

Poi, ci spostiamo ancora a nord e troviamo un altra cosa molto interessante. C’è la Marconi Station, cioè il luogo dove il nostro Guglielmo Marconi costruì la prima stazione wireless che copriva una distanza intercontinentale. Da questa stazione fu trasmesso il primo messaggio wireless telegrafico intercontinentale della storia. Il giorno dell’inaugurazione il presidente degli USA Rooswelt trasmise un messaggio al Re d’Inghilterra. Con questo sistema, gli USA potevano comunicare con il vecchio continente in termini di minuti e non di settimane. Altra curiosità è che la stazione di Marconi, negli anni a venire, registrò un messaggio proveniente dal Titanic con le coordinate qualche ora prima di affondare.

Ultima parte della giornata la dedichiamo alla visita di Provincetown, una graziosa e vivace cittadina di mare. Visitando questa cittadina ci siamo resi conto di una cosa, che non avevamo letto in nessuna guida. Provincetown è una delle principali mete mondiali della comunità gay. Così in giro per la città troviamo numerose coppie gay che passeggiano mano nella mano. Non solo. In un locale troviamo perfino una sorta di matrimonio gay, con tanto di abiti da sposa, invitati, brindisi ecc.

August 27 2009

Giorno 6 – Providence, Cape Cod

Tagged Under : , ,

Da USA 2009 – 6 – Providence, Cape Cod

Giornata tranquilla quella di oggi. Partiamo da Providence, capitale del Rhode Island, seconda città del New England dopo Boston. Providence è una bella città, il centro è piccolo e tranquillo. Sicuramente da vedere se si passa da queste parti.

Il pomeriggio invece lo impieghiamo per arrivare a Cape Cod, località marina turistica. In serata visitiamo Hyannis, piccola cittadina marina.

Man mano che ci spostiamo per il New England notiamo che la vegetazione è verde e fitta. C’è così tanta vegetazione che durante gli spostamenti in macchina non vediamo altri che boschi…

August 26 2009

Giorno 5 – Rhode Island, Newport

Tagged Under : , ,

Da USA 2009 – 5 – Rhode Island, Newport

Da oggi cominciamo a spostarci. Noleggiamo la nostra auto all’80th E street e cominciamo il nostro viaggio verso Rhode Island. Le immense strade sono trafficate.

La prima tappa la facciamo alla Yale University, una delle università più prestigiose degli USA. Yale è grande come una cittadina. Ha bellissimi spazi e le strutture sono altrettanto belle. Ci sono molti giovani in giro che studiano o passano un po’ di tempo libero. Scattiamo qualche foto e ripartiamo verso Newport.

Newport è una località di villeggiatura che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Questa zona è particolarmente famosa per alcune stupende ville storiche che si affacciano al mare. Facciamo un po’ di strada a piedi per vederne qualcuna. Sopraggiunto il buio ci dirigiamo verso Providence, dove abbiamo il nostro motel.

August 26 2009

Giorno 4 – New York

Tagged Under : ,

Da USA 2009 – 4 – New York

Oggi abbiamo in programma la visita della Downtown. Ci rechiamo a Ground Zero, che ospitava le Twin Towers. Si intravede il grosso cantiere che sta costruendo un nuovo edificio altissimo che dovrebbe essere inaugurato l’11 settembre 2011. Rispetto all’anno scorso notiamo nelle vicinanze un paio di nuovi grattacieli. Incredibile, in poco più di un anno sono spuntati due edifici da almeno 90 piani.

Sono in corso parecchi restauri in giro per la città. Vecchi grattaceli in fase di restauro.

Passiamo per Wall Street, dove le misure di sicurezza ci sembrano più stringenti dell’anno prima. Passiamo per il “toro”, simbolo di Wall Street e poi una lunga passeggiata per il ponte di Brooklyn.

La sera ceniamo al Shake Shack, un particolarissimo ristorante all’aperto che ha la fama di cucinare i migliori Hamburger di tutta Manhattan.

August 26 2009

Giorno 3 – New York

Tagged Under : ,

Da USA 2009 – 3 – New York

Oggi abbiamo in programma la visita di alcune zone della Middle Town. Il tempo è ancora brutto e per questo andiamo nuovamente in un luogo “coperto”, come il museo delle cere di Madame Tussauds . All’interno decine e decine di celebrità fatte di cera, veramente realistiche. Molto divertente la visita.

Usciamo. Il giorno prima un ragazzo di aveva invitato a partecipare ad una parata che avrebbero fatto nei pressi del Columbus Circle organizzato da un gruppo di donne che si battevano per la parità di diritti sul… topless! Eh si, alla parata c’erano decine di donne in topless che raccoglievano firme per promuovere un qualche tipo di legge a favore del topless. Non c’è che dire, tutto molto originale.

Continuiamo la nostra visita con il Rockfeller Center, dove saliamo sull’osservatorio al 70 piano del Top of The Rock.

Terminiamo la giornata con una cena all’Hard Rock Café di Time Square circondati da pezzi unici come i vestiti, spartiti ecc dei Beatles, di Elvis Presley ed altri personaggi che hanno fatto la storia della musica.

August 26 2009

Giorno 2 – New York

Tagged Under : ,

Da USA 2009 – 2 – New York

Ci svegliamo presto, facciamo una ricca colazione a buffet nel Leo House. Poi partiamo per la zona di Central Park. È domenica, il tempo è brutto, il cielo è grigio e c’è po’ di pioggia. Vogliamo visitare il Met (Metropolitan Museum of Art). Non siamo esperti di arte, però la visita è emozionante. Vediamo alcune opere d’arte famosissime di Pablo Picasso, Vincent van Gogh, Claude Oscar Monet. Il museo è vastissimo. Impossibile visitarlo tutto in una giornata. Vediamo la parte che secondo noi è più interessante e dopo circa 4 ore usciamo.

Torniamo a Central Park per visitare alcuni punti di interesse.

Con grandissima sorpresa e curiosità di imbattiamo in un originalissimo matrimonio che si svolge sopra il caratteristico ponte in ghisa Bow Bridge. I due sposi, tre testimoni, l’impiegata pubblica che celebrava il rito (civile) di matrimonio e decine di curiosi, armati di macchina fotografica che immortalavano il momento. Gli americani sono abituati a sposarsi in qualunque luogo desiderano. Nella stessa giornata contiamo altre 5-6 coppie di sposi che hanno celebrato il loro matrimonio in diversi angoli di Central Park.

Proseguiamo la nostra visita. Scattiamo qualche foto nel Dakota, la casa che fu abitata da John Lennon ed il luogo dove fu assassinato. C’è qualcuno che con la chitarra suona qualche canzone dei Beatles.

Si fa notte, scendiamo e ci fermiamo a Times Square. Bellissimo di notte, da non perdere. Migliaia di luci illuminavano a giorno tutta la zona. Tantissime persone a passeggiare e fare shopping.

Comincia ad arrivare la stanchezza, scendiamo fino alla 23th street e andiamo a nanna.

August 26 2009

Giorno 1 – New York

Tagged Under : ,

Da USA 2009 – 1 – New York

Viaggio lunghissimo. Per mancanza di coincidenze con il treno che va a Fiumicino, partiamo praticamente la sera prima del volo.

La nottata passa tutto sommato abbastanza bene. All’aeroporto facciamo conoscenza con una signora cubana che ci racconta praticamente tutta la sua vita e i suoi progetti futuri… 4 ore di racconti.

In aereo tutto a posto. Dopo parecchie ore di volo arriviamo al JFK di New York verso le 15, stanchi, ma contenti.

L’anno scorso arrivammo al JFK a notte fonda e l’impatto fu devastante. Tutto molto caotico e difficile. Quest’anno invece la situazione ci appare nettamente più tranquilla, semplice.

Decidiamo di arrivare al nostro albergo di Manhattan con la metro. E’ tutto molto semplice, veloce e puntuale. In meno di un ora siamo al Leo House di Manhattan, sulla 23th street, nella zona del Chelsa.

Il Leo House è una struttura un po’ particolare. È una guest house gestita da un ordine di suore francesi. La struttura e gli addetti trasmettono una sensazione molto accogliente e familiare. La nostra stanza è la 605, semplice, non lussuosa. Ma pulita e comoda. Abbiamo l’ascensore ed il bagno in camera (cosa non sempre scontata a Manhattan). Alla TV via cavo trasmettono CSI e Lost. Purtroppo non c’è connettività ad Internet in camera.

Visto che è ancora pomeriggio, decidiamo di fare un giro perlustrativo della zona. Il Chelsa è una zona tranquilla della middle town, vicina all’Empire State Building e Time Square.

Cominciamo ad accusare la stanchezza. Verso l’ora di cena mangiamo al Dallas BBQ sulla 23th street, un ristorante in stile Texano sulla 23th street. Ciò che caratterizza questo locale è il tono delle persone presenti nella sala, che è altissimo. Praticamente urlano tutti, ridono, scherzano. Sempre ad alta voce. Se vuoi farti sentire da una persona che hai a mezzo metro devi strillare. Comunque si mangia bene, lo consigliamo.

Torniamo al Leo House dove ci attende una gran dormita.

August 20 2009

Giorno 0: Finalmente si parte!

Tagged Under :

New York

Eccoci finalmente, le ferie sono arrivate e noi stiamo per assaporare il nostro secondo viaggio negli USA. Stiamo lavorando alla preparazione di queste 4 settimane di viaggio da quest’inverno! Siamo impazienti di partire.

Stiamo preparando le valigie. Ci attenderà un lungo viaggio per arrivare a New York. Dovremmo arrivare nella grande mela venerdì pomeriggio.

Nel frattempo, ultimiamo gli ultimi dettagli tecnologici. Eh già, porteremo con noi molta tecnologia. Macchine fotografiche, palmari, netbook, GPS tracker, navigatori, unità disco ed altro ancora. Questa volta, proveremo a spremere al massimo tutto il comparto tecnologico, per essere sempre informati ed allo stesso tempo per condividere con il web le nostre esperienze.

In questo blog comparirà la nostra posizione GPS aggiornata in tempo reale grazie a Google Latitude. Le foto che scatteremo verranno pubblicate su Picasa Web. Racconteremo le nostre vicende in questo blog e su Facebook. Gli spostamenti verranno tracciati con GPS e le foto verranno geolocalizzate. Comunicheremo con Voip.

Insomma, utilizzeremo la tecnologia per godere (e farvi godere) i meravigliosi luoghi degli USA.

Enjoy!

website design web hosting free wordpress themes best deals
*/ ?>